Sul set fuori di sest

Qualche settimana fa mi è stato chiesto di interpretare un reporter d’assalto sul set di un film girato tra i vicoli atavici di un borgo abruzzese reminiscente di una piccola Minas Tirith (o non sarà che anche Tolkien come Escher è passato da queste latitudini?), popolato da cinque abitanti e una sessantina di capre. Com’è mio solito quando si tratta di cinema e di circostanze pittoresche, mi è parso d’obbligo fissare le mie personali impressioni (di settembre e ottobre) in un’opera medianica, in questo caso una prelocandina preludente (anch’essa presente sul set nei due giorni in cui ho bivaccato tra pareti di roccia a strapiombo e mura più o meno dirute), nonostante il film debba essere ancora montato, smontato, tramontato e rimontato (probabilmente entro Marzo).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...